Russia. Kirill sospende il sacerdote che commemorò Navalny

(Avvenire. Anna Maria Brogi).

Trasferito per almeno tre anni, poi da rivalutare. Aveva chiesto la restituzione del corpo del dissidente alla famiglia e si rifiutava di recitare la preghiera per la vittoria della Russia in Ucraina

Non potrà impartire benedizioni, indossare la tonaca e portare la croce sacerdotale almeno fino al 2027. La sua colpa? Avere tenuto una funzione commemorativa sulla tomba del dissidente Alexeij Navalny, quaranta giorni dopo la sua uccisione in carcere. A imporre la sanzione è lo stesso patriarca Kirill, che guida la Chiesa ortodossa russa.

Continue reading…